Innanzi tutto Buon Anno…e che sia un anno pieno di crescita lavorativa per tutti …

Per questo 2012 , a meno che non finisca il mondo… , spero di poter approfondire le mie conoscenze informatiche in piu’ direzioni e mi auguro di scrivere articoli interessanti e volti a “raccontare” le mie opinioni su prodotti innovativi e sempre piu avanzati.
Cosi ho pensato di testare subito la novità che mi piu balza all’occhio da circa 3 mesi ma proprio con l’auspicio dell’anno nuovo ho voluto aspettare le vacanze di natale per concentrarmi e scoprire il nuovo sistema operativo “domestico” di casa Microsoft : WINDOWS 8

Dopo l’avvento ormai consolidato di Windows 7 , da qualche mese si parla infatti  del nuovo sistema operativo che dovrebbe essere rilasciato nel 2012 e che dovrebber essere disponibile per desktop, notebook, netbook, tablet PC e Home theater PC .

Naturalmente ero incuriosito da vederlo girare sul mio pc , cosi per prima cosa ho installato la versione Developer Preview da questo link : Download Versione Preview
Per il mio test ho scaricato l’immagine .iso della versione 64 bit ( avendo su un portatile Windows 7 64bit ) e per farlo girare mi sono “servito” della versione VMware Workstation 8 .
Gli utenti possono scegliere diverse opzioni di installazione, ma consiglio , in fase di test , di utilizzare un software di virtualizzazione.
Il più noto è sicuramente VMware Workstation, aggiornato alla release 8 proprio in occasione dell’anteprima di Windows 8 e disponibile in versione di prova per 30 giorni sul sito dell’azienda omonima.
Cosi ho creato la mia Win 8 Virtual Machine e dopo il “Power On ” ( nell’articolo non mi dilungo sulla procedura di una creazione di una macchina virtuale , ma scrivetemi pure se servono spiegazioni di installazioni Virtual Machines) per avviarlo ho iniziato a vedere l’installazione che è molto simile a quella di Windows 7 , fin quando si giunge alla prima e vera schermata del nuovo sistema operativo , tinta di sfondo verde che suggerisce la personalizzazione del sistema :

Mi è capitato che all’avvio della versione preview mi è apparso l’errore : “Windows cannot read the ProductKey setting from the unattended answer file”.
Leggendo sui forum di Vmware ho scoperto che è necessario rimuove il device floppy dai settings della macchina virtuale che si sta installando in quanto va in conflitto.
Dopo la schermata relativa ai “Settings” , ecco apparirmi una novità : la schermata di Log-on per il futuro accesso al sistema;essa prevede la classica login nome utente-password, come su Windows 7, oppure la possibilità di utilizzare il proprio account Windows Live.
Questa rimane una delle caratteristiche più interessanti : la possibilità di effettuare il login sul pc utilizzando un Windows Live ID, cosa che determina la possibilità di sfruttare la dimensione cloud per garantire un’esperienza di utilizzo nuova ed ancor più personale del dispositivo.
Così facendo infatti il sistema è in grado di caratterizzare univocamente l’utente sincronizzandolo via cloud , mettendogli così a disposizione file, impostazioni e personalizzazioni specifiche tali per cui, qualsiasi possa essere il dispositivo di accesso, si avrà sempre e comunque pieno feeling con il device in uso.
L’utente si trova ad avere continuamente a disposizione i propri file e a mio parere questo rileva un cambiamento totale dell’ottica dell’utente in quanto fino ad oggi era l’utente che si adeguava al Desktop mentre ora vige il contrario , e quindi troviamo una totale libertà di scelta di personalizzazione da parte dell’utente che diventa lui stesso il gestore delle proprie preferenze che “decide” come gestire la sua “scrivania” virtuale.
Infatti la caratteristica che piu mi ha sorpreso è stato quando il mio Windows 8 si e’ avviato finalmente alla primissima schermata di accesso : Metro Style
Uno degli elementi di maggior rilievo nella nuova UI, detta Metro, deriva dal fratello minore di Windows 8, Windows Phone 7, ed è costituita dalle live tiles ( mattonelle )
Sentirete le parole “Metro-style” quasi all’infinito quando si parlerà di Windows 8.
“Le mattonelle” ( Tiles ) interattive fungono da icone o da visualizzatori di notifiche relative all’applicazione a cui si riferiscono; Ad esempio, la live tile relativa alle e-mail notificherà la ricezione delle stesse e una anteprima di parte del loro contenuto ma, allo stesso tempo, se sfiorata porterà direttamente all’applicazione dedicata alla mail.
I menu nascosti e controlli, di grandi dimensioni, grafica appariscente, le parole in grassetto bianco, multi-touch: sono queste le caratteristiche del nuovo sistema operativo rispetto al suo predecessore e, in una certa misura, dai suoi concorrenti.
Non vedrete nessuna delle “finestre” vecchie di Windows statico, anche se volendo il desktop che si è abituati in Windows 7 è ancora presente.
I due componenti fondamentali della nuova filosofia legata all’interfaccia Metro-style sono identificabili nelle due parole chiave “touch” e “personalizazzione”.
Touch :
perchè Windows 8 è concepito per essere utilizzato da tutti quegli utenti , che ormai in numero sempre maggiore , utilizzato dispositivi smartphone o tablet e che devono scorrere velocemente
tra le proprie applicazioni solo con lo sfiorare del dito.
Personalizzazione :
Con l’introduzione del Metro Style Windows secondo me si avvicina ufficialmente alla realtà ” Appleiana” del touch e della scrivania suddivisa per “app” (applicazioni ) come è per l’ Iphone e Ipad.
Ora il Desktop diventa un contenitore di App , di funzionalità raggruppate per tipologia e utilizzo , facilmenti scorrevoli e intercambiabili in modo da raggiungere quello che ci serve in modo immediato .
Non esiste piu’ ( a meno che non si desideri ) il concetto della scrivania Desktop dove posizioniamo le icone ma ora l’utente si trova davanti delle tiles ( mattonelle ) suddivise per argomento; dal meteo al browser , dalle news all’andamento della borsa , dai social network ( facebook , tweeter etc..) alle applicazioni che possiamo gestire e scegliere a piacimento.
Ho provato purtroppo senza il divertimento del touch ( a cui secondo me Windows 8 è piu’ propenso ) a scorrere tra le varie “mattonelle” della mia finestra Metro e già di default me ne sono presentate molte , dando la possibilità di eliminare quelle che non desideravo personalizzandomi il mio Metro Style.

Navigando nella versione di test che ho installato ho notato alcune novità che mi piaceva sottolineare :

- Task Manager. : Per la prima volta il Task Manager è stato completamente revisionato in un modo che ricorda gli strumenti Windows Sysinternals .
Ora, si può facilmente vedere (e, se necessario, forzare la chiusura) le applicazioni in esecuzione, naturalmente, ma anche i processi in background e i processi di Windows e dei servizi. L’enorme quantità di informazioni in questa interfaccia è sorprendente. Bel miglioramento!

- Avvio/ Riavvio Rapido :Avvio veloce. Avendo Windows 8 virtuale sicuramente ho piu’ velocita’ di caricamento , ma si attiva e mi permette l’accesso in meno di 20 secondi. Questo è sorprendente, e molto meglio di Windows 7.
Da qui l’introduzione di un probabile rinnovamento del file system di Windows (che da anni utilizza il noto NTFS ) chiamato “Protogon”;infatti Microsoft ha promesso un sottosistema di storage avanzato progettato per supportare alcune caratteristiche tipiche dei database (tabelle, colonne, transazioni, cursori, ecc).

- Built-in anti-virus. : E’ stato integrato Microsoft Essential Security come parte di Windows Defender che diventerà una vera e propria soluzione anti-malware per Windows 8. Ciò include la protezione contro tutti i tipi di malware come virus, worm, trojan e rootkit.

- Refresh e Reset Pc :
- Windows To Go
Il Windows To Go sembra essere una caratteristica interessante che permette in sostanza di far partire Windows 8 (boot ) da un dispositivo USB (chiamato come Live USB), compresi i programmi dell’utente, le impostazioni ei file. La funzione è progettato per funzionare sia con USB 2.0 e USB 3.0.
Windows To Go è una nuova funzionalità di Windows 8 che consente agli amministratori aziendali di creare unità USB contenente completo, gestito immagini di Windows che gli utenti possono usare per avviare ed eseguire Windows su qualsiasi Windows 7 o Windows 8 computer in grado. Windows To Go consente ai dipendenti di utilizzare un dispositivo gestito sia al lavoro che a casa ad esempio.
Un’altra cosa interessante di questa caratteristica è che, se il drive USB viene rimosso, Windows automaticamente si pone in stato “Freeze”, ma continuerà a funzionare se il drive USB viene inserito nuovamente nei prossimi 60 secondi dopo la sua rimozione.

- Windows Store

Per competere con Apple, Windows ha confermato l’introduzione di un “negozio” di Windows, simile al Mac App Store, che permette agli utenti di navigare attraverso le applicazioni di Windows, mentre gli sviluppatori possono pubblicare le loro applicazioni Metro-style per dispositivi che supportano Windows 8.
Microsoft ha dato una visione strategica del proprio App Store, e una breve dimostrazione su come funziona e ha rivelato che il Windows App Store sarà l’unico luogo in cui gli utenti possono accedere alla applicazioni Metro-Style.
Ecco una demo veloce che mostra come gli utenti saranno in grado di acquistare le loro applicazioni: Demo
- Requisiti Minimi :

Si dice che Windows 8 dovrebbe avere i requisiti di sistema come Windows 7 e funziona su PC esistenti / computer portatili che eseguono Windows 7:

Processore: 1GHz , 32-bit or 64-bit
RAM: 1GB (32-bit) or 2GB (64-bit)
Spazio Hard Disk: 16GB for 32-bit (or 20GB for 64-bit)

- Internet Explorer 10

L’anteprima per gli sviluppatori di Windows 8 viene fornita con una versione di Internet Explore (IE) 10. Poiché si tratta di una versione di anteprima, non supporta alcun plugin del browser ed estensione – tra cui Adobe Flash e Microsoft Silverlight. Tuttavia, sarà caratterizzato da modalità di navigazione a schermo intero di default, implementa diverse nuove funzionalità di HTML5 e potenzia le prestazioni, e aggiunge alcune opzioni di sicurezza per le applicazioni Web.

Sicuramente ci saranno molte migliorie e ottimizzazioni e penso che la versione Beta sarà completa di funzioni rispetto al Developer Preview.

L’USCITA DI WINDOWS 8 QUANDO AVRA’ LUCE ?

Da quanto ho visto leggendo e testando anche da vicino quanto si e’ diffuso WINDOWS 7 devo dire che Microsoft ha fatto dei notevoli crescite economiche , difatti grandissimi sono stati gli incassi e ciò ha reso sempre piu’ contento Bill Gates, la cui azienda è quotata in borsa.
Windows 7 ha avuto una richiesta alta soprattuto a mio parere perchè è arrivato in un momento che le persone , abituate già con Windows Xp a utilizzare il pc autonomamente , necessitavano velocità e un sistema operativo stabile ( a differenza di Windows Xp che ha dato non pochi problemi ..) soprattutto verso il mercato dei portatili , che avendo prestazioni minori di un pc Workstation , con Windows 7 hanno potuto essere all’altezza di supportare un valido sistema operativo.
Ad esempio sembra girare molto bene sui processori di ultima generazione INTEL CORE I3 – I5 – I7.
Quindi certamente Microsoft non penso spinga ancora tantissimo alla “migrazione ” a Windows 8 per questa prima parte dell’anno almeno credo , anche se tutto sommato mi immagino già il prossimo Natale i centri commerciali sponsorizzare qualche Tablet con Windows 8 integrato.
Da tutto quello che ho letto e ho approfondito su questo nuovo sistema operativo la mia conclusione è che Microsoft si è dovuta e voluta aggiornare alla realtà ormai certa di un mondo informatico globale , alla portata di tutti , anche chi il pc non sa usarlo e non è obbligato ad usare un mouse e capire come muoversi all’interno.
La visione ora è volta veramente a tutti in quanto con Windows 8 si potrà interagire molto di piu con il “sistema” , si avrà la possibilità di consultare , di organizzare e “navigare” all’interno del proprio pc in modo piu intuitivo e diretto.
Anche chi , come me , è abituato gia’ con Iphone o altri smartphone a un’ ottica di questo tipo , troverà una vera rivoluzione concettuale del nuovo Windows .
La sfida ora si fa sempre piu interessante tra i nuovi prodotti che usciranno a breve e non vedo l’ora ..di chi avrà la meglio…ci sarà solo l’imbarazzo della scelta..tra Iphone 5 , Ipad 3 , le prossime uscite di Android ..etc..
In attesa…continuo a “giocare” con il nuovo Windows 8..

A presto
Simone

Link Utili :

- Preview Windows 8 alla Microsoft Conference
-
Microsoft CES 2012 Presentazione Windows 8