erroei ecommerce

 

Prima di aprire un eCommerce bisogna considerare molti aspetti, che vanno dalla gestione del magazzino e della logistica fino alla fatturazione e al personale. Esaminati a fondo questi particolari, siete in grado di mettere online il vostro eCommerce: come comportarsi a questo punto?

Possiamo paragonare l’eCommerce a un’automobile: può essere potente e avere interni in palle, ma senza benzina non andrà da nessuna parte. La benzina del nostro eCommerce non è nient’altro che la strategia di SEO e di Web Advertising che pianifichiamo e mettiamo in atto per farci trovare. Deve essere ben chiara per portare risultati concreti alla nostra strategia di vendita. Vediamo quindi insieme quali sono gli 8 errori da evitare nella costruzione di una strategia di web marketing per il tuo eCommerce.

1) Non fare un’analisi di mercato

Non sempre i prodotti che si vendono di più nel nostro negozio fisico sono i più vendibili online. Prima di decidere su quali prodotti puntare, bisogna condurre un’analisi di mercato approfondita, considerando anche i competitor principali del nostro store online. Dopodiché bisogna creare una rete di pagine ottimizzate sulle parole chiave che descrivono meglio i prodotti scelti, stando attenti a curare tutti i fattori di SEO on-page e off-page. È opportuno inoltre capire su quali prodotti fare pubblicità online. Si può scegliere di spingere prodotti più vendibili, rischiando però di scontrarsi con CPA più alti, oppure si può puntare su un prodotto di nicchia o un servizio che fornisce solo la nostra azienda.

2) Scarsa descrizione del prodotto

Oltre a penalizzare il sito lato SEO, una descrizione prodotto corta o copiata non darà fiducia al consumatore, spingendolo ad abbandonare l’acquisto per recarsi su un sito più affidabile. La descrizione deve essere esaustiva e toccare tutti i punti salienti del prodotto. Sono molto importanti anche le immagini: devono riprendere il prodotto da più angolazioni, essere su sfondo bianco e molto nitide. È consigliabile inserire anche ingrandimenti della stessa immagine se il prodotto possiede dettagli importanti.

3) Utilizzo della descrizione dei produttori

Non c’è nulla di più sbagliato e controproducente che copiare la descrizione del prodotto dai fornitori dello stesso. Può essere difficile creare una descrizione univoca per centinaia di prodotti, ma tieni presente che una descrizione duplicata può gravemente penalizzare il posizionamento organico del tuo eCommerce. Non copiare da altri, e se sei obbligato a ripetere la descrizione per più prodotti (magari perché vendi lo stesso articolo in diverse varianti di colore) usa il tag “rel=canonical” (vedremo insieme cos’è).

4) Tag “rel=canonical”

 

tag rel canonical

 

In un eCommerce di grandi dimensioni è importante usare il tag “rel=canonical” per evitare di indicizzare più volte pagine dai contenuti simili o uguali. Supponiamo, per esempio, che il nostro CMS generi più URL per riordinare una tabella e dunque che una determinata pagina prodotto possa essere trovata sia per categoria che per tag. In questo caso avremo due URL diversi che rimandano alla stessa pagina: per Google quelle sono due pagine e quindi le considererà come duplicati. Come fare per evitarlo? Basta inserire nella <head> di una delle due pagine il tag “rel=canonical” seguito dal link della pagina principale. In questo modo gli spider del MdR verranno rimandati alla pagina da noi indicata e indicizzeranno solo quella.

5) Ottimizzazione SEO di prodotti non richiesti dal mercato

Un errore comune è quello di mettere in vendita su un sito eCommerce una vasta gamma di prodotti che non sono richiesti dal mercato. Per questo motivo è importante trovare i articoli che hanno una buona percentuale di ricerca su Google. Possiamo scoprirlo attraverso un’analisi con il Keyword Planner di Adwords.

6) Mancanza di URL parlanti

Soprattutto per uno store online, è importante creare URL “parlanti”, ovvero che descrivano il prodotto. A parte aiutare l’eCommerce ad ottenere una buona indicizzazione, danno fiducia al cliente più di un URL ermetico formato da lettere e numeri o uno abbreviato come quelli che si trovano su Twitter.

7) Mancanza di recensioni

Le recensioni sono molto importanti per dare fiducia a un utente che sta decidendo se acquistare o meno il nostro prodotto. Diamo sempre la possibilità a chi ha comprato di commentare e, anzi, spingiamolo a farlo. In caso di recensioni negative, rispondiamo sempre al destinatario con educazione e cerchiamo di capire perché è rimasto insoddisfatto e dove poter migliorare.

 

recensioni ecommerce

 

8) Ignorare il mobile eCommerce

Ormai non si può più prescindere dal mobile. Gli utenti navigano, fanno ricerche e comprano dallo smartphone, e un eCommerce deve essere usabile da mobile: velocità di caricamento, facilità di navigazione, linearità del processo di acquisto e grafica ottimizzata rendono un eCommerce competitivo sul mercato.

In Atik realizziamo eCommerce che soddisfano tutte queste caratteristiche, sposando le esigenze del cliente a quelle del mercato. Inoltre, sviluppiamo eCommerce che possono essere integrati con il tuo gestionale aziendale per avere i dati delle vendite, dell’inventario, delle spedizioni sempre aggiornati e a portata di mano. In questo modo potrai risparmiare denaro ed evitare errori di gestione del magazzino e degli ordini. Il tuo eCommerce realizzato da Atik sarà ottimizzato per il mobile, graficamente accattivante e potrà dotarsi di tutte le caratteristiche funzionali che vuoi, grazie al nostro team di sviluppatori sempre pronti ad aiutarti!